Una start-up nucleare dove meno te l’aspetti …

Forse qualcosa sta veramente cambiando nell’evoluzione energetica del mondo. Nonostante i bassi prezzi degli idrocarburi (per ora..) ed il forte sostegno alle energie rinnovabile da parte di molti governi e delle rispettive opinioni pubbliche, i segnali che tutto questo non sia sufficiente sono molteplici. Dal nostro punto di vista, come modesti osservatori dello sviluppo di nuove tecnologie nucleari, segnaliamo come una piacevole novità la presenza di una nuova start-up nel campo dei reattori a fissione.

Per quanto possa sembrare inverosimile, questa azienda è nata e si sta sviluppando in Europa, nella piccola Danimarca. Un paese che non ha mai avuto impianti nucleari (il nucleare è stato proibito per legge dal 1985!) e che ha investito pesantemente nei sistemi eolici off-shore. Il team di Seaborg Technologies sta progettando un reattore a sali fusi estremamente compatto, alimentatile sia con uranio, che con torio, con la possibilità di bruciare anche il combustibile nucleare esausto. Il progetto ha ricevuto finanziamenti sia da enti pubblici locali che da fondi europei. L’azienda ha i suoi uffici a Copenaghen.

Segnaliamo anche un’altra azienda, sempre nella capitale danese, che progetta tecnologie nello stesso ambito, con focus sul ciclo del Torio: copenaghenatomics.

Questa voce è stata pubblicata in 4TH GENERATION, BURNER, FAST REACTOR, NEWS, SMR. Contrassegna il permalink.