SMR in salsa tricolore

Purtroppo parliamo del Tricolore fancese… I progetti di SMR stanno crescendo in numero e maturità in tutto il mondo ed anche i nostri cugini transalpini hanno avviato un interessante proposta.

NUWARD è il nome del progetto, sviluppato congiuntamente da EDF, CEA e altre aziende francesi. Fra queste alcune proprietarie della tecnologia usata per i reattori dei sottomarini nucleari francesi. L’obiettivo è rendere disponibile per la fine del decennio un sistema LWR dalle dimensioni limitate (un cubo di 25 metri di lato).

La centrale sarà composta da due reattori da 170 MWe, racchiusi in un contenitore metallico molto compatto, immerso in acqua. Il concetto riprende molte delle caratteristiche di altri progetti simili. Estrema compattezza, riduzione drastica di tubi e collegamenti idraulici, generatori di vapore integrati, sicurezza passiva e rimozione del calore residuo mediante convezione naturale.

Nonostante non ci sia molta documentazione pubblica, riportiamo qui il link di una presentazione fatta da una azienda di ricerca e sviluppo svedese (ENERGYFORSK) e un’intervista nella quale viene illustrato il progetto. Sotto un paio di immagini del reattore.

Questa voce è stata pubblicata in FISSIONE, MSR, NEWS. Contrassegna il permalink.