Reattori Rivoluzionari

La creatività delle varie start-up del settore nucleare sembra senza limiti. Oggi vi parliamo di due progetti veramente innovativi. Hanno delle similarità, anche se sono indirizzati ad usi leggermente differenti.

Il primo è HOLOSGEN (www.holosgen.com), un’azienda che sta sviluppando un concetto di reattore radicalmente nuovo. L’idea di base è stata acquisita dagli studi, effettuati negli anni 50 negli USA, per costruire dei mini-reattori per uso aeronautico. Questi progetti non furono finalizzati, tuttavia l’idea di accoppiare una turbina con una sorgente termica nucleare è stata ripresa dai progettisti di HolosGen.

L’idea è di realizzare un piccolo reattore costruito dentro un turboreattore, simile a quelli aeronautici, in cui però la sorgente di calore è un complesso fissile subcritico. Il combustibile sarà probabilmente TRISO. Il raffreddamento sarà fornito dal flusso d’aria della turbina, in un ciclo chiuso Brayton.

Il sistema sarebbe estremamente compatto, tanto da poter essere inserito in un container. Inoltre è previsto di attivare il reattore semplicemente unendo 4 dei sistemi descritti, che accoppiandosi meccanicamente renderebbero il sistema critico.

La modularità estrema del concetto inoltre renderebbe immediata la scalabilità, utilizzando gruppi di 4 turbine. Il sito descrive varie possibilità, fino ad ottenere un sistema capace di produrre oltre 80 MWe. Consigliamo di visitare il sito, dove sono presenti una serie di splendide animazioni che permettono di apprezzare la genialità del progetto.

Il secondo concept è di NUGEN, che ha brevettato uno schema tecnologico con alcune somiglianze al progetto precedente. In particolare l’utilizzo di una turbina, nel quale è presente un sistema fissile. In questo caso è esplicitamente indicata la possibilità di utilizzare l’energia prodotta in termini meccanici (quindi come propulsore navale?).

Si riportano sotto un paio di disegni del concetto, riportati dal sito https://www.nucdev.com.

Questa voce è stata pubblicata in 4TH GENERATION, MICROREATTORI, NEWS, SMR. Contrassegna il permalink.