Piccoli reattori in Europa crescono

La fioritura di progetti SMR (Small Medium Reactor) comincia a suscitare interesse anche in Europa. Negli ultimi mesi altri tre quattro paesi hanno manifestato un concreto interesse verso differenti progetti di mini-reattori. Vediamo nei dettagli gli annunci fatti.

UCRAINA – in giugno è stato siglato un accordo di cooperazione fra un centro ricerche, la più grande compagnia elettrica ucraina ed Holtec, per sviluppare in questo paese il progetto dell’ SMR-160 (per info su questo progetto vedere questo link).

REPUBBLICA CECA – In agosto firmato un MoU fra il gruppo pubblivo CEZ e NuScale

ESTONIA – sono stati sottoscritti due differenti accordi. Il primo fra la compagnia estone Fermi Energia e la canadese Moltex Energy. Moltex sta sviluppando un reattore della 4° generazione a sali fusi. Un secondo accordo di cooperazione riguardava fra la stessa compagnia e GE-Hitachi ().

BWRX è uno sviluppo del reattore ESBWR (certificato da NRC negli USA), ottenuto mediante un “downsizing” del progetto originale. Con una potenza di 300 MWe, caratteristiche di sicurezza molto spinte ed un costo (ipotizzato) estremamente aggressivo, è uno dei progetti più interessanti fra i reattori di nuova concezione.

Un presentazione del concept si può trovare qui.

POLONIA – In Polonia un’azienda privata ha firmato un MoU per lo stesso progetto descritto precedentemente (BWRX). Qui la fonte giornalistica.

Questa voce è stata pubblicata in 4TH GENERATION, NEWS. Contrassegna il permalink.