Nucleare oltre l’orbita lunare

Andare oltre l’orbita terrestre bassa (LEO: da 300-400 kmin su) richiede più spinta e potenza. A tal fine la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) ha assegnato a Gryphon Technologies (“Gryphon”), un ordine da 14 milioni di dollari per sostenere il programma Demonstration Rocket for Agile Cislunar Operations (DRACO). In particolare, Gryphon sosterrà lo sviluppo e la dimostrazione di un sistema di propulsione termica nucleare (NTP) a basso contenuto di uranio arricchito (HALEU).

L’obiettivo del programma DRACO è dimostrare la fattibilità di un sistema NTP in orbita. NTP utilizza un reattore nucleare per riscaldare il propellente a temperature estreme, prima di espellerlo attraverso un ugello per produrre spinta. Rispetto alle tecnologie di propulsione spaziale convenzionali, NTP offre un elevato rapporto spinta / peso: circa 10.000 volte maggiore della propulsione elettrica e un impulso specifico da due a cinque volte maggiore rispetto alla propulsione chimica.

Altre informazioni qui (WNN).


Questa voce è stata pubblicata in NEWS, SPACE. Contrassegna il permalink.