Gestione dei rifiuti altamenti radioattivi – una nuova opzione passa allo stato sperimentale

Un’altra opportunità è stata recentemente testata negli USA, da parte di una start-up (Deep Isolation), che ha effettuato un primo test ingegneristico della propria tecnologia. L’idea (descritta anche nel nostro spazio “Prima e dopo la Fissione”) consiste nel seppellire i rifiuti, opportunamente incapsulati, a grandissima profondità, al di sotto di formazioni geologiche stabili.

Una soluzione definitiva per la gestione dei rifiuti HLW (High-Level Waste) è già disponibile ed è rappresentata dalla dislocazione in siti geologici profondi dei residui altamente radioattivi (Esempi: WIPP negli USA e Posiva in Finlandia).

Deep Isolation ha effettuato una prima di serie di test dimostrando la fattibilità tecnica delle operazioni. Una descrizione più completa a questo LINK. Da notare come la tecnologia utilizzata sia stata mutuata da quella utilizzata per effettuare il Fracking dello shale oil o shale gas…

Questa voce è stata pubblicata in NEWS, RIFIUTI. Contrassegna il permalink.