CAORSO: trasferiti in Slovacchia rifiuti a media attività

Il processo di decommissioning del reattore di Caorso ha fatto un altro importante passo avanti. Il primo dei 33 trasporti, per spostare circa 5.600 fusti, di resine radioattive e fanghi della centrale nucleare è partito per un impianto vicino alla centrale nucleare di Bohunice, in Slovacchia, per il trattamento e il condizionamento.

Questa è la seconda e ultima fase del programma di trasferimento, che costa 37 milioni di euro e dovrebbe concludersi nel 2022. I rifiuti vengono spediti a Bohunice (Slovacchia). Infatti la società slovacca specializzata Javys ha vinto un appalto pubblico, ha spiegato Sogin in una e-mail.

Al termine del processo, i prodotti finali torneranno a Caorso. Saranno conservati in un deposito temporaneo in loco, pronti per essere trasferiti in un deposito nazionale.

Il trasferimento dei rifiuti, che rappresenta circa il 70% dei rifiuti di Caorso, consentirà di svuotare e potenziare tre edifici di deposito intermedi, senza la necessità di costruire nuovi depositi temporanei.

La prima fase del progetto, nel giugno 2018, ha comportato l’invio di 336 tamburi, in modo da poter effettuare test a caldo presso la struttura slovacca. I test positivi hanno portato all’autorizzazione per la spedizione dei rifiuti rimanenti.

Questa voce è stata pubblicata in ITALY, NEWS, RIFIUTI. Contrassegna il permalink.